Il Progetto

Proposta progettuale

Questo sito nasce dall’idea di creare un supporto informatico efficiente asservito all’informazione completa sulla condizione dell’infanzia e dell’adolescenza su tutto il territorio italiano e sui servizi erogati a favore di tale utenza. Il portale, così pensato,  sarà in grado di:

a) individuare e qualificare la domanda sociale;
b) misurare il sistema di offerta dei servizi/prestazioni/interventi;
c) valutare gli esiti e l’efficacia degli interventi;
c) disporre di strumenti utili alla programmazione degli interventi;
d) archiviare le informazioni in formato elettronico;
e) elaborare e diffondere le informazioni (con aggiornamenti periodici).

Descrizione nello specifico  dell’attività progettuali

Il Nostro data-base,  patrocinato da diverse realtà Istituzionali, che ad ogni titolo erogano servizi a favore dei minori,  è presupposto di partenza fondamentale per aggiornamenti attendibili e fedeli nel tempo. La  messa in rete delle strutture individuate, e delle agenzie pubbliche impegnate nella tutela dei minori, consentirà di arricchire il sito con un flusso informativo continuo sia in entrata che in uscita. Saranno attive funzioni formative ed informative rivolte ad un continuo aggiornamento degli addetti ai lavori su tutte le novità normative e su tutti i più recenti studi sulle tecniche educative.
Il sito sarà destinatario di informazioni provenienti da parte di tutte le agenzie del territorio, che a diverso titolo si occupano di minori: Servizi sociali comunali e provinciali o ambiti territoriali, secondo quanto stabilito inizialmente dalla Legge Quadro 328/2000 e reso esecutivo successivamente mediante Leggi Regionali e Regolamenti di attuazione; addetti ai lavori che operano presso i Tribunali per i minori e/o  altre agenzie pubbliche e private  che operano nel settore e di tutti coloro che vorrebbero operare.
Il contesto di riferimento, quindi, è un settore sprovvisto di questo tipo di strumento informativo, atto a garantire una consultazione tematica completa ed aggiornata sui servizi, e soprattutto carente di punti di riferimento per questo tipo di attività. Infatti la scarsa circolazione di informazioni riguardo le strutture residenziali e semi residenziali rende spesso complicata e lunga la ricerca degli operatori sociali nell’individuare quelle strutture più adatte alle esigenze dei minori da collocare. Le stesse anagrafi regionali risultano ad oggi incomplete e “malamente aggiornate”.
Pertanto, si propone l’utilizzo della Nostra piattaforma al fine di creare un supporto informatico efficiente asservito all’informazione completa sulla rilevazione delle violazioni sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza su un territorio di riferimento e sui servizi erogati a favore di tale utenza, definendo con gli uffici preposti gli opportuni accorgimenti atti a garantire una funzionalità istituzionale efficiente ed esaustiva.

Il portale si propone come valido strumento anche in grado di :

a) Rilevare le violazioni ai diritti dei minori, mappandoli per genere, gravità e natura sui singoli territori di riferimento;
b) Fornire all’osservatorio regionale e nazionale i dati di riferimento sulle violazioni ai diritti minorili rappresentandoli per distribuzione geografica,   tipologia, genere e natura;
c) Garantire la tutela dei minori attraverso la trasmissione dei dati rilevati e raccolti ai servizi sociali che offrono iniziative di sostegno al disagio  minorile in ambito regionale e locale;

Il tutto sarà garantito attraverso una parte del sito opportunamente consultativa utile anche a Chi, dovendo regolamentare e legiferare in materia, necessita di una profonda conoscenza delle condizioni dell’infanzia e dell’adolescenza e dei servizi loro dedicati (indagini sociologiche, implementazione e funzionamento dell’osservatorio regionale permanente, monitoraggio dei servizi e delle problematiche legate all’infanzia e all’adolescenza) e l’altra interattiva “social”  nella quale gli attori del Terzo settore possano confrontarsi, scambiarsi informazioni, offrirsi reciprocamente servizi ad alta specializzazione, trovare soluzioni condivise tese ad aumentare la qualità dei servizi erogati, programmare formazione su tematiche specifiche, etc

Obiettivi del servizio

• garantire la raccolta e la diffusione dei dati essenziali degli utenti che usufruiscono dei servizi domiciliari o propri delle strutture residenziali o semiresidenziali per conoscere le condizioni dei minori, le attività svolte dai diversi soggetti e gli esiti delle politiche pertinenti; 
• diffondere la conoscenza della legislazione in materia, sia agli enti istituzionali sia agli altri organismi impegnati nel settore; 
• assicurare il coordinamento con l’osservatorio nazionale per l’infanzia e l’adolescenza 
• promuovere, ove necessario, ricerche “ad hoc” ed approfondimenti tematici su aree particolarmente problematiche, servizi innovativi o sperimentazioni in corso;
• costituire una rete stabile tra tutti gli attori pubblici e privati che ad ogni titolo operano nel settore (Regione, procure, tribunali per i minorenni, strutture residenziali, Servizi sociali, ambiti territoriali etc.)
• costruire una base di dati affidabile per il monitoraggio e la valutazione degli interventi e dei relativi impegni economici in raccordo con gli altri enti preposti alla rilevazione;
• svolgere una funzione di supporto nella definizione della programmazione regionale in materia di infanzia ed adolescenza;
• cogliere gli elementi fondamentali relativi alla condizione dei minori e allo stato di attuazione dei progetti e valorizzarli nella programmazione degli ambiti territoriali;

La banca dati di ciascuna struttura potrà essere così articolata:
•    tipologia dei servizi offerti
•    importo retta giornaliera
•    capacità all’accoglienza in termini qualitativi e quantitativi
•    progetto educativo
•    carta dei servizi
•    modulistica
•    estremi dell’autorizzazione al funzionamento
•    documentazione fotografica della struttura e dei suoi arredi
•    organigramma delle figure professionali
•    normative di riferimento
•    elementi utili ad identificare le strutture inserite.